Cerca

Carciofi Romaneschi al Barbecue

"Il Carciofo dal tenero cuore si vestì da guerriero, ispida edificò una piccola cupola, si mantenne all'asciutto sotto le sue squame..."

Ode al carciofo - Pablo Neruda



BBQ Olympic - Carciofi al Barbecue
BBQ Olympic - Carciofi al Barbecue

I carciofi Romaneschi (o Mammole) sono tra le migliori qualità di carciofo: morbidi, succulenti e meravigliosi.

Coltivato principalmente nella zona di Ladispoli (Roma), è un prodotto stagionale la cui raccolta avviene principalmente tra Febbraio e Marzo.

Ottimo in molti tipi di preparazioni, ma sicuramente da il suo meglio nelle cotture al Barbecue.


MATERIALI


  • Carciofi romaneschi

  • Prezzemolo

  • Burro

  • Sale

  • Aglio


COTTURA


25/30 min direttamente nella brace o su griglia ad alta temperatura


PREPARAZIONE


Per prima cosa pulite i carciofi rimuovendo la parte superiore e la "barbetta" fibrosa all'interno, se volete cuocere i carciofi nella brace lasciate circa 3 cm di gambo togliendo lo strato piu duro, questo vi aiuterà a mantenerlo in piedi. Se invece cuocete su griglia potete rimuoverlo completamente. Immergete i carciofi in acqua fredda e limone per evitare che si ossidino, l'acqua all'interno evaporerà durante la cottura facendo risultare morbido ed umido il carciofo.

Lasciate ammorbidire in una ciotola a temperatura ambiente del burro, aggiungete un trito di aglio, prezzemolo e sale, amalgamate molto bene andando a montare il composto.


BBQ Olympic - Carciofi al Barbecue
BBQ Olympic - Cottura al Barbecue

Riempite la cavità centrale dei carciofi con il composto di burro e prezzemolo appena preparato andando a chiudere tutti gli spazi liberi. Con il calore il burro si scioglierà insaporendo in ogni sua parte le mammole.



Accendete il Barbecue con dell'ottimo carbone vegetale. Ricordate che migliore sarà la qualità del carbone utilizzato, migliore sarà il risultato finale.

Posizionate i carciofi all'interno della brace o su griglia per 25/30 minuti, dopodiché rimuoveteli, e con dei guanti ignifughi togliete le foglie esterne bruciate.

Tagliate la parte interna a spicchi e servite in tavola come contorno o antipasto.